• giugno

    16

    2020
  • 22
  • 0
Ossidazione acciaio e la soluzione dei pali in ecorsteel

Ossidazione acciaio e la soluzione dei pali in ecorsteel

L’acciaio è un validissimo alleato in agricoltura, non solo per la realizzazione di recinzioni ma anche per la palificazione di vigneti. I pali in acciaio costituiscono, infatti, la prima scelta quando si vuole realizzare l’impianto di un vigneto duraturo e resistente. Ossidazione acciaio e mancato trattamento: questa l’unica insidia.

A differenza, ad esempio, dei pali in legno o in cemento spesso utilizzati per l’impianto di vigne, quelli in acciaio: 

hanno una resistenza e una durata maggiore

→ sono riutilizzabili e movimentabili

→ resistono bene alle intemperie e alla corrosione di fertilizzanti e altri prodotti che vengono nebulizzati in vigna

→ sopportano le sollecitazioni dei macchinari deputati alla potatura e alla raccolta

Ossidazione acciaio: un problema per il vigneto

La resistenza, la lunga durata e la leggerezza dei pali in acciaio, nonché la facilità di installazione, di movimentazione e la perfetta integrazione con i sistemi di viticoltura moderni li rendono il prodotto più richiesto per realizzare vigneti. 

Tuttavia è necessario utilizzare pali di prima qualità, per evitare di doverli trattare o cambiare spesso a causa della ruggine. Dunque, pali in acciaio sì, a patto che siano trattati contro l’ossidazione dell’acciaio.

Ferro e carbonio, insieme danno vita all’acciaio, una lega resistente da un punto di vista meccanico, ma allo stesso tempo duttile. Se, da una parte, è una lega dalle tante qualità, dall’altra è soggetta a ossidazione. Questo significa che il persistere di determinate condizioni (esposizione agli agenti atmosferici in primis) provoca a lungo andare la formazione di ruggine.

Ruggine: cos’è e come si forma 

La ruggine è un processo di degrado progressivo: il metallo si corrode, inizia a sfaldarsi e pian piano questo compromette l’integrità del palo, che arriva a spezzarsi.

Anche l’acciaio arrugginisce, e questo avviene: 

→ per ossidazione chimica 

→ per corrosione elettrochimica

Come proteggere l’acciaio

Posto che anche l’acciaio arrugginisce, come gestire questo problema in viticoltura? 

I sistemi adottati per prevenire l’ossidazione dei pali per vigneti in acciaio sono principalmente:

→ verniciatura

→ zincatura

Verniciatura

La verniciatura richiede l’applicazione di trattamenti antiruggine prima della verniciatura e un controllo costante dello stato della vernice, che va ripristinato ogni volta che si compromette. Questo sistema può andar bene per piccoli filari, diversamente la manutenzione di un numero molto alto di pali diventa dispendioso in termini di tempo e anche economici. 

Zincatura

La zincatura è un trattamento industriale che consente di far aderire al prodotto finito uno strato di zinco. La zincatura a caldo può essere fatta prima o dopo la lavorazione del palo. Immerso in un bagno di zinco, il manufatto in acciaio viene rivestito di uno strato uniforme di questo metallo che lo proteggerà dalla ruggine.

Una nuova frontiera: l’ecorsteel 

Verniciatura e zincatura rappresentano soluzioni tradizionali, oggi la scelta innovativa è il palo rivestito in ecorsteel. L’ecorsteel è un rivestimento permanente organico, antiossidante ed ecologico. 

Il rivestimento organico protegge ogni singolo palo dall’ossidazione e presenta un’elevata resistenza dell’applicazione, garantendo la tenuta nel tempo di cui ha bisogno una vigna. 

Dunque, la soluzione migliore per l’impianto dei vigneti è acquistare pali in acciaio zincato o in ecorsteel

Resistenza e durata: queste le caratteristiche dei pali zincati e dei pali in ecorsteel di ORMA. Scopri di più! 

LEAVE A COMMENT

You comment will be published within 24 hours.

Cancel reply

COST CALCULATOR

Use our form to estimate the initial cost of renovation or installation.

REQUEST A QUOTE
Latest Posts
Most Viewed
Text Widget

Here is a text widget settings ipsum lore tora dolor sit amet velum. Maecenas est velum, gravida Vehicula Dolor

Categories

© Copyright 2016 O.R.M.A. P.IVA: 00090980814